Non è un Paese per Pendolari. Abbonamenti Alta Velocità: tra ingiustizie ed abusi. - Iniziativa Pubblica Roma – 31 gennaio 2017, ore 11:00, presso FNSI Corso Vittorio Emanuele II, 349 - Sala al I piano.

25/01/2017


Da anni la Federconsumatori è impegnata, al fianco del Comitato Nazionale Pendolari Alta Velocità, nella tutela dei pendolari dell’Alta Velocità, i cui diritti vengono ridotti e ignorati ogni giorno.

Gli aumenti medi del +35% per gli abbonamenti scattati la scorsa settimana sono la goccia che ha fatto traboccare il vaso, scatenando l’esasperazione e la rabbia dei passeggeri interessati, in gran parte lavoratori e studenti pendolari.

Le decisioni arbitrarie da parte di Trenitalia hanno suscitato l’invio di un esposto all’Antitrust, nel quale abbiamo sottolineato l’abuso di posizione dominante da parte dell’azienda, in relazione a tali aumenti.

Dall’altro lato riteniamo del tutto insoddisfacente la risposta del Governo, che ha addossato alle regioni la responsabilità di intervenire. Tale logica non farebbe altro che aumentare disparità e disagi.

Per questo la Federconsumatori e il Comitato Nazionale Pendolari Alta Velocità hanno deciso di farsi promotori di un momento di dialogo costruttivo e partecipato su tale tematica.

Il 31 gennaio a Roma, alle ore 11:00, presso la Federazione Nazionale della Stampa, Corso Vittorio Emanuele II, 349, Sala al I piano, si terrà un’iniziativa pubblica nell’ambito della quale saranno esposti i problemi, le ingiustizie e le iniziative avviate per superare una situazione divenuta ormai insostenibile.

All’iniziativa hanno già confermato la propria presenza Parlamentari e rappresentanti delle Istituzioni sensibili a tale questione e realmente intenzionati a trovare soluzioni condivise ed attente ai diritti dei passeggeri.

Allegati



Federconsumatori

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di     
Federconsumatori