“Obsolescenza programmata” sui telefoni cellulari: l’Antitrust avvia due procedimenti a carico di Apple e Samsung per pratiche commerciali scorrette.

23/01/2018


Dopo numerose segnalazioni di consumatori e dopo una accurata attività preistruttoria svolta d’ufficio, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha deciso di avviare due distinti procedimenti per pratiche commerciali scorrette nei confronti delle società del gruppo Samsung e del gruppo Apple operanti in Italia.

Questo perché entrambe avrebbero adottato una generale politica commerciale mirata a sfruttare le carenze di alcuni componenti interni degli apparecchi, con lo scopo di ridurre nel tempo le loro prestazioni ed indurre così i consumatori ad acquistare nuovi device; sarebbero stati, altresì, proposti ai clienti aggiornamenti del software dei propri telefoni cellulari senza informarli adeguatamente sulle conseguenze negative che potevano svilupparsi sulle funzionalità dei prodotti.

Tali comportamenti potrebbero facilmente porsi in contrasto con quanto dispone la normativa agli articoli 20, 21, 22 e 24 del Codice del Consumo, in tema di pratiche commerciali scorrette e azioni ingannevoli.

Esprimendo piena soddisfazione per i procedimenti avviati dall’Autorità e in attesa che venga fatta chiarezza sulla vicenda, è utile segnalare che per “correre ai ripari”, la società Apple Inc. ha previsto in alcuni casi la sostituzione della batteria obsoleta su alcuni modelli di iPhone.

Sostituendo la batteria dell’iPhone, le prestazioni del dispositivo ne beneficeranno: Apple ha spiegato che l’obiettivo di questa scelta è quello di fornire la migliore funzionalità degli apparecchi per i clienti, che include alte performance e il prolungamento del ciclo vitale dei propri dispositivi. Infatti, le batterie agli ioni di litio diventano con il tempo sempre meno capaci di fornire al dispositivo gli impulsi di corrente richiesti e questo può causare uno spegnimento anomalo del dispositivo.

Praticamente, le prestazioni dei device vengono gestite in base allo stato della batteria.

Apple ha fatto sapere che il prezzo di sostituzione della batteria su iPhone 6 e sui modelli successivi, sarà scontato da 89 Euro a 29 Euro.

La sostituzione però, verrà effettuata solo se la batteria risulta effettivamente da sostituire ed è la causa delle ridotte prestazioni del dispositivo. Per scoprire se la batteria del vostro telefono è effettivamente da sostituire è installare e avviare l’applicazione “Battery Life” disponibile gratuitamente su App Store.

Il modo più rapido per richiedere la sostituzione della batteria sul vostro dispositivo è contattando l’Apple Store più vicino a voi. Qualora non fossero presenti Apple Store nelle vicinanze, potete prenotare un ritiro a domicilio il cui costo è di 12,20 Euro. 

Allegati



Federconsumatori

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di     
Federconsumatori