Sanità: molte e variegate le posizioni dei partiti. Fare in modo che le proposte di incrementare le risorse per il Servizio Sanitario Nazionale non restino solo vuote promesse elettorali. 

12/02/2018


In questi giorni i partiti, impegnati in campagna elettorale, stanno promuovendo un variegato ventaglio di proposte nel settore sanitario. Come Federconsumatori condividiamo le posizioni di chi vuole un aumento delle risorse e dei finanziamenti destinati al Servizio Sanitario Nazionale e sottolineiamo l’assoluta necessità di confermare il diritto alla salute come un pilastro della nostra società da non mettere in discussione per alcun motivo, meno che mai per esigenze di bilancio. Ciò che speriamo, naturalmente, è che una volta concluse le consultazioni venga data la massima priorità a proposte che non possono e non devono restare vuote promesse elettorali. 
Riteniamo in particolare fondamentale correggere le attuali disparità di offerta sanitaria e superare le conseguenti differenze tra singole regioni, garantire la copertura economica per nuove assunzioni, aumentare le risorse per i medicinali innovativi, per la promozione dell’uso dei farmaci generici, per malattie croniche e disabilità, abolire il super ticket, incentivare la ricerca sanitaria – anche con maggiori finanziamenti alle università – e realizzare il Piano nazionale per la non autosufficienza. 
E’ invece inaccettabile, come in più occasioni purtroppo accade, proporre una visione in cui si accresca la competizione tra sanità e sanità privata in nome della libertà di scelta individuale.

 

Allegati



Federconsumatori

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di     
Federconsumatori