Decreto Legge 28 ottobre 2020, n. 137 – “DECRETO RISTORI”

05/11/2020


Il “Decreto Ristori” pubblicato il 28 ottobre 2020 in Gazzetta Ufficiale e in vigore dal giorno successivo, introduce ulteriori misure urgenti per la tutela della salute e per il sostegno ai lavoratori e alle attività produttive, nonché in materia di giustizia e sicurezza connesse all'emergenza sanitaria da Covid-19.

 

 

 

SOSPENSIONE PROCEDURE ESECUTIVE PRIMA CASA

Al fine di contenere gli effetti negativi dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, ed in continuità con quanto già previsto dal Decreto “Cura Italia”, in tutto il territorio nazionale è sospesa, fino al 31 dicembre 2020, ogni procedura esecutiva per il pignoramento immobiliare di cui all’art. 555 del C.P.C. che abbia ad oggetto l’abitazione principale del debitore.

 

PROROGA PRESENTAZIONE MODELLO 770

Il termine previsto per la presentazione del modello 770 per la dichiarazione dei sostituti di imposta, relativi all’anno di imposta 2019, viene prorogato al 10 dicembre 2020.

 

PROROGA DELLA CASSA INTEGRAZIONE

I datori di lavoro che sospendono o riducono l’attività per eventi riconducibili all’emergenza epidemiologica possono fare domanda per la concessione dei trattamenti di Cassa integrazione ordinaria, Assegno ordinario e Cassa integrazione in deroga per una durata massima di ulteriori 6 settimane. Queste devono essere collocate nel periodo compreso tra il 16 novembre 2020 e il 31 gennaio 2021.

Per quanto riguarda la scadenza, è stato previsto che le domande di accesso ai trattamenti di cui al presente articolo devono essere inoltrate all’Inps, a pena di decadenza, entro la fine del mese successivo a quello in cui ha avuto inizio il periodo di sospensione o di riduzione dell’attività lavorativa.

 

CANCELLAZIONE DELLA SECONDA RATA IMU

La seconda rata dell’IMU 2020 relativa agli immobili e alle pertinenze in cui si svolgono le loro attività è cancellata per le categorie interessate dalle restrizioni.

 

REDDITO DI EMERGENZA

A tutti coloro che ne avevano già diritto e a chi nel mese di settembre 2020 ha avuto un valore del reddito familiare inferiore all’importo del beneficio verranno erogate due mensilità del Reddito di emergenza.

 

INDENNITÀ DA 800 EURO PER I LAVORATORI DEL SETTORE SPORTIVO

È riconosciuta un’ulteriore indennità destinata a tutti i lavoratori del settore sportivo che avevano già ricevuto le indennità previste dai Decreti “Cura Italia” (Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18) e “Rilancio” (Decreto Legge 19 maggio 2020, n. 34). L’importo è aumentato da 600 a 800 Euro.

 

GIUSTIZIA

Il Decreto prevede specifiche misure per il settore della Giustizia. Nel dettaglio viene introdotta la possibilità di utilizzare i collegamenti da remoto per l’espletamento di specifiche attività legate alle indagini preliminari e, in ambito sia civile che penale, per le udienze. Vengono, inoltre, semplificate le procedure per il deposito di atti, documenti e istanze e viene introdotta la possibilità di procedere a divorzio e separazione senza la comparizione delle parti.

 



Federconsumatori

Cookies Policy

Federconsumatori – Associazione Promozione Sociale fa parte di     
Federconsumatori – Associazione Promozione Sociale fa parte di


Federconsumatori