AUTORITA' EUROPEA PER LA SICUREZZA ALIMENTARE (EFSA)

14/11/2007


Il suo compito consiste nel fornire pareri scientifici e assistenza scientifica e tecnica in tutti i settori che abbiano un impatto sulla sicurezza alimentare. Essa costituisce una fronte indipendente d'informazione su tutte le questioni che rientrano in questi settori e garantisce la comunicazione dei rischi al pubblico.

La partecipazione all'Autorità è aperta agli Stati membri dell'Unione europea, nonché ai paesi che applicano la legislazione comunitaria in materia di sicurezza alimentare.

L'Autorità è dotata di personalità giuridica. La Corte di giustizia delle Comunità europee è competente in materia di controversie relative a responsabilità contrattuali.

 

I compiti dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare sono i seguenti:

  • Fornire alle istituzioni europee e agli Stati membri i migliori pareri scientifici disponibili, di sua iniziativa o su richiesta della Commissione, del Parlamento europeo o di uno Stato membro.
    Questi pareri scientifici indipendenti riguardano questioni di sicurezza alimentare e altri argomenti connessi (alimentazione e salute degli animali, controlli fitosanitari, OGM, alimentazione, ecc...). I pareri servono di base alle decisioni politiche in materia di gestione dei rischi.
    Per quanto riguarda la valutazione scientifica di sostanze, prodotti o procedimenti che ai sensi della legislazione comunitaria sono sottoposti a un sistema di autorizzazione preventiva o di iscrizione su un elenco apposito, regolamenti o direttive settoriali del Parlamento europeo e del Consiglio stabiliscono le modalità in base alle quali vengono rilasciati i pareri dell'Autorità.
  • Promuovere e coordinare la messa a punto di metodi uniformi per la valutazione dei rischi.
  • Fornire un'assistenza scientifica e tecnica alla Commissione.
    I compiti di assistenza scientifica o tecnica consistono nello svolgimento di lavori scientifici permanenti dell'Autorità. L'Autorità fornisce il suo sostegno scientifico nell'ambito delle procedure di gestione delle crisi.
  • Disporre la realizzazione degli studi scientifici necessari per lo svolgimento della propria missione, evitando doppioni con i programmi europei e nazionali di ricerca.
  • Reperire, raccogliere, analizzare e riassumere i dati scientifici e tecnici nei settori della sicurezza alimentare in caso di esposizione delle persone ai rischi connessi al consumo di prodotti alimentari, ai rischi biologici, ai contaminanti e ai residui.
    La Commissione pubblica una relazione sui sistemi per la raccolta dei dati esistenti a livello comunitario.
  • Realizzare un'azione d'identificazione e di caratterizzazione dei rischi emergenti.
    L'Autorità definisce le procedure di controllo per reperire, raccogliere ed analizzare le informazioni che permettono d'identificare i rischi emergenti.
  • Istituire delle reti europee di organismi attivi nel settore della sicurezza alimentare.
    L'Autorità partecipa al sistema di allarme rapido che collega la Commissione e gli Stati membri. Essa favorisce lo scambio d'informazioni, di conoscenze e di buone prassi, il coordinamento delle azioni, nonché la realizzazione di progetti comuni.
    La Commissione pubblica un inventario dei sistemi di raccolta dei dati esistenti a livello comunitario.
  • Apportare, su richiesta della Commissione, un sostegno scientifico e tecnico per migliorare la cooperazione tra la Commissione, i paesi candidati, gli organismi internazionali e i paesi terzi.
  • Fare in modo che il pubblico e le parti interessate ricevano un'informazione affidabile, obiettiva e comprensibile.
  • Esprimere conclusioni e orientamenti sulle questioni che rientrano nell'ambito della sua missione.

 

E' POSSIBILE SCARICARE IN FORMATO .pdf:

1 . Il REGOLAMENTO (CE) N.178/2002 del Parlamento Europeo e del Consiglio che stabilisce i principi ed i requisiti generali della legislazione alimentare, istituisce l'Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare e fissa procedure nel campo della sicurezza alimentare.

2 . Il REGOLAMENTO (CE) N.1642/2003 del Parlamento Europeo e del Consiglio che modifica il Regolamento (CE) n. 178/2002 che stabilisce i principi ed i requisiti generali della legislazione alimentare, istituisce l'Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare e fissa procedure nel campo della sicurezza alimentare. 

Allegati
Regolamento europeo 2003 sicurezza alimentare.pdf

Regolamento europeo 2002 sicurezza alimentare.pdf




Federconsumatori

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di     
Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di


Federconsumatori