Pasqua: appena il 7,5% delle famiglie partirà. Vacanze sempre più brevi e all'insegna del risparmio.

16/04/2014


Sono pochissimi gli italiani che si preparano a partire in occasione delle festività di Pasqua, per i ponti del 25 aprile e del 1 maggio.

Secondo le stime dell'O.N.F. - Osservatorio Nazionale Federconsumatori appena il 7,5% delle famiglie partirà (vale a dire appena 1,83 milioni).  

Un dato drammatico per il settore del turismo, fortemente condizionato dal calo del potere di acquisto delle famiglie e da prezzi ancora troppo elevati.

Chi partirà sceglierà soggiorni sempre più brevi, di 2-3 giorni, e mete non troppo lontane. Addirittura molti opteranno per una “gita in città”, tra musei ed aree archeologiche.

Ecco alcuni esempi di gita (con i relativi costi) all’insegna della cultura, delle tradizioni, della gastronomia e dei prodotti tipici.

 

1- gita fuori porta alla scoperta della natura: – agriturismo – fattoria – parco o riserva naturale - borghi antichi

La soluzione ideale per chi vuole riscoprire il contatto con la natura e con gli animali in libertà.

È possibile cimentarsi nelle attività più disparate, dal mungere le mucche al raccogliere le uova o semplicemente fare delle passeggiate nei boschi, anche a cavallo e in bicicletta.

Interessante è senz’altro la gita nei borghi antichi, con passeggiate o visite guidate per unire la cultura al divertimento.

Per chi si ferma a dormire i prezzi per mezza pensione al giorno possono variare da:

 

2013

2014

Var.%

da

a

da

a

da

a

 €    50,00

 €     65,00

 €    50,00

 €     67,00

0%

3%

 

 

2- Benessere e relax

Per chi, invece, preferisce rilassarsi e prendersi una pausa dalla routine quotidiana il posto adatto è un centro benessere o una località termale.

Il prezzo, ovviamente, varia a seconda dei trattamenti ed a seconda della permanenza, una giornata (escluso pernottamento) varia:

 

2013

2014

Var.%

da

a

da

a

da

a

 €    35,00

 €   180,00

 €    33,00

 €   185,00

-6%

3%

 

 

3 - Tour enogastronomici e produzioni artigianali

Il palato non ha età. C’è, infatti, una passione che accomuna l’Italia dal Nord al Sud, dai più giovani ai più maturi: il made in Italy.

Dalla cucina, al vino, al settore manifatturiero (porcellane, cuoio, vetro…), sono molte le gite ed i percorsi che si possono organizzare per conoscere le produzioni tipiche e tradizionali delle varie Regioni italiane.

Per una giornata “tra tarallucci e vino”, il costo varia a seconda della scelta.

 

Il prezzo di un pranzo in agriturismo con menu tipico varia:

 

2013

2014

Var.%

da

a

da

a

da

a

 €    28,00

 €     50,00

 €    28,50

 €     52,00

2%

4%

 

 

Degustazione di vino con tagliere di salumi e formaggi tipici varia:

 

2013

2014

Var.%

da

a

da

a

da

a

 €    12,50

 €     32,00

 €    12,90

 €     32,00

3%

0%

 

 

4 – Gita culturale in città

La maggior parte degli italiani, invece, opterà per una gita cittadina all’insegna della cultura o dello svago: una visita al museo, alle zone archeologiche, al giardino botanico, o alle manifestazioni organizzate dagli enti locali.

I prezzi (che rispetto allo scorso anno non hanno subito aumenti) variano da: 

 

2013

2014

Var.%

da

a

da

a

da

a

 €    13,00

 €     15,00

 €    13,00

 €     15,00

0%

0%

 

 

Allegati



Federconsumatori

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di     
Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di


Federconsumatori