Turismo: la sanzione Antitrust a People Fly per la vendita di voli fantasma conferma il comportamento illecito e scorretto della società.

11/12/2018


La multa di 50 mila euro comminata dall’Antitrust al portale di prenotazione voli People Fly per pratica commerciale scorretta è l’ennesimo capitolo di una saga iniziata mesi fa. L’estate scorsa il sito ha messo in vendita voli in realtà non programmati da e per gli aeroporti di Bologna, Verona e Trapani: l’AGCM aveva imposto lo stop alla vendita e alla pubblicità di questi biglietti ma, riscontrato l’inadempimento al provvedimento, ha appunto emesso la sanzione amministrativa pecuniaria. L’intervento dell’Authority dimostra la condotta tutt’altro che irreprensibile della società nonché l’infondatezza delle posizioni espresse dai responsabili del sito, che avevano dichiarato di agire con correttezza.

Accogliamo quindi positivamente il provvedimento dell’Antitrust, che sanziona un comportamento illecito la cui messa in atto ha provocato gravi disagi ai viaggiatori. Ribadiamo che gli utenti che si siano trovati nell’impossibilità di partire possono chiedere indennizzi e risarcimenti per i danni subìti e ricordiamo di verificare sempre l’effettiva operatività dei voli sui siti degli aeroporti o tramite il tour operator di fiducia nonché di prestare la massima attenzione nella fase di acquisto dei biglietti.

Per maggiori informazioni è possibile contattare gli uffici Federconsumatori presenti su tutto il territorio nazionale (i recapiti sono disponibili nella sezione SEDI del sito www.federconsumatori.it) oppure rivolgersi lo sportello SOS Turista al numero 059.251108 (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.30).

Allegati



Federconsumatori

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di     
Federconsumatori