Antifascismo: Federconsumatori sostiene l’appello dell’ANPI per lo scioglimento di CasaPound. Esistono delle leggi specifiche e vanno applicate, è finita l’ora della tolleranza.

21/06/2019


Il Presidente della Federconsumatori ha espresso oggi, a nome di tutta l’Associazione, piena solidarietà e sostegno per l’iniziativa intrapresa dall’ANPI nel tentativo di far sciogliere CasaPound e di far applicare le leggi in materia.

In particolare la XII disposizione transitoria e finale della Costituzione italiana recita: «È vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista. In deroga all'articolo 48, sono stabilite con legge, per non oltre un quinquennio dall'entrata in vigore della Costituzione, limitazioni temporanee al diritto di voto e alla eleggibilità per i capi responsabili del regime fascista.»

Da 30 anni operiamo per tutelare e promuovere la legalità nel nostro Paese, pertanto non possiamo che condividere l’iniziativa dell’ANPI, specialmente alla luce delle blande e timide reazioni giunte da parte delle voci istituzionali all’indomani dei vili attacchi di stampo neofascista che avvengono con frequenza sempre maggiore.

Di fronte a tali episodi siamo convinti che non si possa girare il capo dall’altra parte: per questo ci uniamo all’appello per lo scioglimento di CasaPound e offriamo la nostra disponibilità ed il sostegno alle iniziative che l’ANPI e le altre voci della società civile che promuovono la democrazia nel Paese metteranno in atto.

 



Federconsumatori

Cookies Policy

Federconsumatori – Associazione Promozione Sociale fa parte di     
Federconsumatori – Associazione Promozione Sociale fa parte di


Federconsumatori