Scuola: Regione che vai, bonus che trovi… una breve mappatura delle agevolazioni, ancora insufficienti, per l’acquisto dei libri scolastici a favore delle famiglie in difficoltà.

01/09/2020



 

Risultano particolarmente onerosi, anche quest’anno, i costi dei libri per l’anno scolastico 2020/2021. Secondo l’indagine condotta dall’O.N.F. – Osservatorio Nazionale Federconsumatori, nel 2020 mediamente per i libri + 2 dizionari si spenderanno 478,20 € per ogni ragazzo, il +1,6% rispetto allo scorso anno (calcolo effettuato prendendo in considerazione le diverse classi delle scuole medie inferiori, licei ed istituti tecnici).

Tali costi sono relativi ai libri nuovi. Acquistando i libri usati, invece, si risparmia oltre il 34%.

Le spese sono particolarmente alte per gli alunni delle classi prime. Nel dettaglio:

  • uno studente di prima media spenderà mediamente per i libri di testo + 2 dizionari 441,60 € (il +0,7% rispetto allo scorso anno). A tali spese vanno aggiunti +540,90 € per il corredo scolastico ed i ricambi durante l’intero anno, per un totale di 982,50€.
  • un ragazzo di primo liceo spenderà per i libri di testo + 4 dizionari 679,40 € (il +1,7% rispetto allo scorso anno) +540,90 € per il corredo scolastico ed i ricambi, per un totale di ben 1.220,30 €.

Importi estremamente gravosi, del tutto proibitivi per molte famiglie, specialmente in un momento delicato e difficile come quello che il Paese sta attraversando.

Questi costi incidono significativamente sul diritto allo studio dei ragazzi, così come avvenuto durante il lockdown per gli alunni non in possesso di una connessione o dei dispositivi necessari per seguire le lezioni.

Per aiutare le famiglie a far fronte a tali costi è necessario mettere in atto uno sforzo senza precedenti: è indispensabile far sì che il disagio economico o sociale non compromettere il diritto allo studio, determinando il fallimento più grande per l’intero sistema scolastico.

Esistono diverse misure previste dal Ministero e dalle Regioni che prevedono buoni, agevolazioni o gratuità dei testi scolastici per le famiglie con basso reddito. Attraverso un monitoraggio dei siti delle Regioni abbiamo provato a fare una mappatura di tali bonus, rilevando come ancora molte regioni manchino all’appello e come, in molti casi, gli importi erogati siano insufficienti a coprire i costi dei testi scolastici e del materiale scolastico.

 

 

 

 

 

 

 

 

ABRUZZO

Comune di Pescara

Contributo per il imborso dei libri di testo acquistati nell’a.s. 2019/2020 per le famiglie con Isee
fino a 15.493,71 Euro.

 

BASILICATA

Comune di Potenza

Contributo per il imborso dei libri di testo acquistati nell’a.s. 2019/2020.

CALABRIA

Comune di Catanzaro

Bonus per l’acquisto dei libri per famiglie con Isee fino a 10.632,94 Euro.

CAMPANIA

Comune di Napoli

Bonus dai 110 ai 280 Euro per famiglie con Isee fino a 13.300 Euro.

EMILIA-ROMAGNA

Bonus per famiglie con Isee fino a 15.748,78 Euro.

FRIULI-VENEZIA GIULIA

Bonus per famiglie con Isee fino a 33.000 Euro.

LAZIO

Comune di Roma

Riduzione parziale delle spese o fornitura gratuita dei testi per famiglie con ISEE fino a 15.493,71 Euro.

LIGURIA

 

LOMBARDIA

Dote scuola Regione Lombardia accessibile per le famiglie con ISEE fino a 15.748,78 Euro.

MARCHE

Comune di Ascoli Piceno

Bonus per famiglie con Isee fino a 10.632,94 Euro.

MOLISE

Dotazione alla Regione di 750 mila Euro (di cui 150 mila per la scuola di I grado e 600 mila per la scuola di II grado).

PIEMONTE

Voucher scuola 2020-2021:

per scuole di I grado 150 Euro, scuole di II grado 250 Euro per acquisto di attrezzature informatiche. Due tipi di voucher:

  • iscrizione e frequenza;
  • Libri di testo (+materiale didattico e dotazioni tecnologiche destinate all’istruzione).

Destinatari: famiglie con Isee inferiore a 26.000 Euro.

PUGLIA

Fornitura gratuita o semi-gratuita dei libri di testo e/o sussidi didattici per l’a.s. 2020/2021 per gli alunni delle scuole di I e II grado.

Destinatari: famiglie con Isee inferiore a 10.632 Euro.

 

SARDEGNA

Bonus studenti per scuole di I e II grado (vincolato alla fruizione di progetti scolastici innovativi e al superamento del digital divide) per famiglie con Isee non superiore a 20.000 Euro.

 

SICILIA

TOSCANA

Pacchetto scuola

Strumento economico destinato a sostenere le spese necessarie per libri e materiale didattico, per famiglie con Isee non superiore a 15.748 Euro.

Contributo massimo: 300 Euro a studente.

Per gli studenti più disagiati sono previsti contributi.

TRENTINO-ALTO ADIGE

UMBRIA

Contributo per i libri di testo per le famiglie con ragazzi che frequentano le scuole di I e II grado con Isee fino a 10.632 Euro.

VLLE D’AOSTA

VENETO

Buono libri

Per l’acquisto di libri di testo e contenuti didattici alternativi.

Sono previste due fasce di contribuzione a seconda del livello reddituale delle famiglie:

  • Fascia 1: Isee fino a 10.632 Euro.
  • Fascia 2: Isee compreso tra 10.632 e 10.888 Euro.

 

Nell’ottica di sostenere le famiglie in questa delicata fase, agli istituti scolastici sono stati distribuiti fondi per aiutare oltre 425mila studenti meno abbienti nella dotazione di libri e dispositivi digitali che saranno distribuiti direttamente dalle scuole. In molte realtà le stesse scuole, spesso, si attivano per concedere in comodato i testi agli alunni più disagiati.

Nel complesso tali misure rappresentano un primo passo importante, ma certamente ancora estremamente disomogeneo a livello territoriale e comunque insufficiente di fronte alla grave situazione economica causata della pandemia. Per questo è necessario un intervento deciso del Governo per definire dei livelli minimi di agevolazione alle famiglie nell’acquisto di testi scolastici e nell’eccesso alla rete, per sostenere il diritto allo studio e garantire un futuro anche ai ragazzi che si trovano in realtà più disagiate o complesse.

 

 



Federconsumatori

Cookies Policy

Federconsumatori – Associazione Promozione Sociale fa parte di     
Federconsumatori – Associazione Promozione Sociale fa parte di


Federconsumatori