Coronavirus: estendere la sospensione delle bollette a tutto il Paese. Necessario ogni sforzo per permettere ai cittadini di superare questa grave situazione.

24/03/2020


La delibera 75/2020/R/com dell’ARERA, in base a quanto previsto dal decreto legge n. 9 del 2 marzo 2020, dispone che per le sole utenze degli 11 Comuni della "ex zona rossa" di Lombardia e Veneto, vengano sospese le bollette di acqua, luce, gas e rifiuti fino al 30 aprile, con obbligo di rateizzazione automatica degli importi per il successivo pagamento.

Le aziende di gestione dei servizi pubblici dovranno inoltre inserire nelle fatture l'informazione che i relativi importi saranno rateizzati automaticamente e senza interessi non prima del 1° luglio 2020, secondo un piano che sarà successivamente comunicato all’utente, che se vorrà potrà anche decidere di pagare in un'unica soluzione.

Non compendiamo perché tale misura non sia estesa a tutto il Paese, per cui valgono solo le giuste disposizioni già decise da ARERA nelle settimane scorse sul blocco dei distacchi per morosità.

È questa una delle principali carenze del Decreto Cura Italia, che abbiamo chiesto di correggere e ci auguriamo venga fatto in fase di discussione parlamentare, prevedendo la sospensione del pagamento delle bollette relative al servizio elettrico, idrico, del gas, dei rifiuti e della telefonia.

Per quanto riguarda le bollette dell’elettricità abbiamo rilevato come sia opportuno e doveroso, ora come non mai, utilizzare le somme accantonate con il pagamento dei salati oneri di sistema da parte dei cittadini.

È questo il momento di mettere in atto ogni sforzo necessario per aiutare i cittadini, che a causa della grave emergenza che stiamo affrontando devono fare i conti con un periodo difficile e drammatico anche sul piano economico.

 



Federconsumatori

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di     
Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di


Federconsumatori