Coronavirus: necessario una fase 2 del sistema sanitario, basata su universalità, risorse adeguate e uniformità a livello nazionale.

28/04/2020


Appena qualche giorno fa il Presidente del Consiglio ha esposto le misure predisposte dal Governo per affrontare la fase 2, con una graduale e lenta riapertura delle attività produttive e commerciali.

Passaggi necessari per il superamento dell’emergenza Covid-19, che impongono però una doverosa riflessione generale del sistema Italia da ogni punto di vista: economico, sociale, culturale, scientifico.

Il sistema sanitario, in primis, dovrà essere ripensato e progettato secondo delle linee improntate alla sostenibilità, all’uguaglianza di standard, prestazioni, accesso alle cure.

È noto, infatti, come l’esperienza che siamo vivendo abbia rivelato le ferite e le fragilità di quelle regioni dove le forti privatizzazioni hanno indebolito il Sistema Sanitario pubblico e conseguentemente la capacità di corrispondere con più efficacia all’emergenza Covid-19.

Nonostante ciò e con grande e meritorio sacrificio degli operatori le strutture pubbliche hanno fatto fronte all’emergenza e si sono sobbarcate il peso di far fronte alla pandemia.

Il coronavirus ha spostato nuovamente l’ago della bilancia sull’universalità che solo il sistema pubblico può e deve garantire.

L’attenzione e la domanda di cura si sono rivolte verso la medicina del territorio, verso le strutture ospedaliere del Servizio Sanitario Nazionale, verso i medici di base, che stanno pagando un alto tributo alla pandemia.

Ecco perché, nella fase 2 del Sistema Sanitario, vorremmo che il Ministero della Salute ed il Governo facessero tesoro di questa esperienza e stabilissero alcuni punti saldi intorno a cui costruire una nuova rete di assistenza sanitaria:

  • Che disponga di fondi adeguati sempre, non solo in occasione di emergenze o pandemie. Che non sia il settore a cui sottrarre risorse ad ogni DEF, per far quadrare i conti pubblici.
  • Che sia sempre più inclusiva e universale.
  • Che punti sempre di più ricerca e sull’innovazione.
  • Che sia uniforme ed efficiente, senza frammentazioni e disparità a livello territoriale.
 



Federconsumatori

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di     
Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di


Federconsumatori