Istat: sale la fiducia dei consumatori. Necessarie politiche di rilancio per dare al sistema economico una svolta all’insegna dello sviluppo.

29/01/2020


L’Istat rileva, a Gennaio 2020, un miglioramento del clima di fiducia dei consumatori.

Un dato che, riporta l’Istituto di Statistica: “Recupera completamente la flessione registrata a Novembre 2019, riportandosi sul livello dello scorso ottobre”.

Tale indicatore, seppure indichi un positivo segnale di ripresa nella percezione delle famiglie rispetto alla propria condizione economica, è forse pervaso dall’ottimismo in vista delle norme previste in tema di taglio del cuneo fiscale.

In una fase delicata come quella che l’intera economia mondiale sta attraversando oggi, aggravata anche dalle ripercussioni sui mercati della vicenda sanitaria cinese, è necessario effettuare uno sforzo più deciso, che punti alla costruzione di basi solide sulle quali incardinare una ripresa stabile.

Le agevolazioni alle famiglie, il sostegno al reddito e l’accenno al taglio del cuneo fiscale sono sicuramente dei passi avanti positivi, ma il nostro sistema economico ha bisogno di interventi mirati, strutturali, improntati alla crescita e allo sviluppo.

“Rimangono centrali la questione redistributiva e della riforma fiscale, che devono essere affrontate al più presto per dare nuovo impulso alla crescita e all’occupazione, così da dare ai cittadini prospettive incoraggianti sul futuro del Paese.” – afferma Emilio Viafora, Presidente della Federconsumatori.

 



Federconsumatori

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di     
Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di


Federconsumatori