Rifiuti: no a ulteriori proroghe dell’entrata in vigore del sistema tariffario. Urgente puntare su qualità e trasparenza.

05/02/2020


Da fronti di stampa apprendiamo che il Governo sarebbe intenzionato a rinviare ulteriormente l’entrata in vigore del nuovo sistema tariffario per i rifiuti.
Una proroga che ci trova nettamente contrari, a maggior ragione alla luce della situazione di vera e propria emergenza che investe l’ambito relativo ai rifiuti.
La vera novità del sistema tariffario che dovrà entrare in vigore è l’applicazione delle tariffe sulla base del servizio offerto, con l’obiettivo di innalzare gli standard di qualità e incrementare la trasparenza delle voci che compongono la bolletta.
Uno scopo quanto mai necessario ed urgente, per far crescere la cultura della legalità e del rispetto dell’ambiente nei cittadini, soprattutto in una fase come quella che l’Italia e l’intero pianeta stanno attraversando.   
Mentre dilagano nel Paese reati ambientali, si scoprono ogni giorno nuove discariche abusive e ancora molte regioni, come spesso abbiamo denunciato, non hanno definito i piani ambientali per lo smaltimento dei rifiuti, ritardare l’entrata in vigore della regolazione in materia tariffaria sarebbe una vera follia. 
Per questo invitiamo il Governo a fare un passo indietro e a dare al più presto il via libera ad una norma che tuteli i cittadini e l’ambiente.
 

 



Federconsumatori

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di     
Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di


Federconsumatori