Iscriversi in palestra evitando le truffe

23/04/2018


palestra.jpg

Con l’arrivo dell’estate e della tanto temuta “prova costume”, numerose sono le persone che decidono di sottoscrivere un abbonamento in una struttura sportiva. 
L’abbonamento si perfeziona attraverso un contratto: prima della firma, è di fondamentale importanza verificare che tutto quello che ci viene proposto a voce riguardo alle caratteristiche della palestra e alle modalità di fruizione del servizio rispecchi realmente quanto riportato dalle clausole presenti nel contratto. Gli utenti, quindi, devono leggere attentamente le condizioni contrattuali, comprese eventuali clausole scritte nei caratteri più piccoli, richiedendo copia cartacea del contratto.
Spesso per gli abbonamenti in palestra non è prevista l'applicazione del diritto di recesso, comunque anche in questo caso è opportuno verificare all’interno del contratto stesso la possibilità di fruire o meno di tale facoltà. 

Ulteriore aspetto da tenere in considerazione è quello legato al tema della privacy, anche alla luce delle disposizioni previste dal nuovo Regolamento europeo. Per la stipula del contratto è opportuno prestare il proprio consenso al trattamento dei dati, ma non è necessario dare il consenso all’utilizzo dei nostri dati a fini commerciali o pubblicitari.
A volte accade che, al momento della sottoscrizione dell’abbonamento, venga proposto anche un contratto di finanziamento: anche in tal caso, è consigliabile leggere con attenzione le clausole e le condizioni, soprattutto nella parte relativa al tasso di interesse applicato su ogni rata da pagare, che a volte può risultare particolarmente oneroso.

Negli ultimi anni si sono verificati numerosi casi di palestre che hanno cambiato sede o che si sono fuse con altre strutture sportive senza informare i propri clienti. Se la palestra cambia sede e tale eventualità non è prevista in sede di stipula, il cliente ha diritto a recedere, proprio perchè ha avuto luogo una modifica delle condizioni contrattuali. Per avvalersi di tale facoltà, il consumatore devono inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno, illustrando chiaramente  i motivi del recesso. Analogo discorso vale per la chiusura anticipata e senza preavviso della palestra.

 





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori