Come comportarsi in caso di allergie e shock anafilattici

03/05/2018


salute_medico_schermo.jpg

È necessario e urgente svolgere un’azione di informazione e sensibilizzazione sulle reazioni allergiche e sui rischi ad esse connesse nei confronti dei cittadini e, per quanto riguarda i più piccoli, verso le famiglie ed il personale didattico.

Cibi, farmaci e punture di insetti rappresentano la maggiore causa scatenante di shock anafilattici e reazioni allergiche. Pertanto è opportuno che ogni cittadino sia informato e consapevole circa alcuni dei sintomi che la reazione allergica può causare, quali ad esempio: difficoltà respiratorie, con gonfiore alla gola, volto e labbra ed eruzioni cutanee.

A tal riguardo, per fronteggiare in modo repentino tali manifestazioni, è utile sapere che uno dei trattamenti più utilizzati è quello di adrenalina sottocutanea somministrata con auto-iniettore.





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori