RyanAir modifica per l’ennesima volta le condizioni di viaggio: da novembre addio al bagaglio a mano gratuito.

29/08/2018


valigia(3).jpg

A partire dal 1 novembre scatta l’ennesima modifica alle condizioni di viaggio di RyanAir. I viaggiatori potranno portare a bordo solo una piccola borsa personale (dimensioni massime 35X20X20 cm), mentre le valigie di dimensioni superiori ma che comunque non superino il limite di 55X40X20 cm (quindi le dimensioni del classico trolley da cabina) verranno trasportati in stiva, previo pagamento di una somma ridotta rispetto alle tariffe applicate per le borse più grandi.

Ci sarà anche la possibilità di portare in cabina questi stessi bagagli scegliendo l'imbarco prioritario (6 euro a passeggero a tratta) oppure selezionando l’opzione dedicata (8 euro a passeggero a tratta) in fase di acquisto del biglietto. Nel caso in cui si decida di aggiungere il bagaglio al biglietto già acquistato in un secondo momento, il costo salirà a 10 euro.

Le continue modifiche delle condizioni di viaggio non fanno che confondere i passeggeri, che si trovano a dover fare i conti con regolamenti e limitazioni sempre più stringenti e complessi. Considerando che RyanAir non è nuova a comportamenti orientati a “spremere” il più possibile i clienti e che in più occasioni ha dimostrato totale disinteresse verso le esigenze dei viaggiatori (ad esempio diffondendo informazioni fuorvianti sulle cancellazioni dei voli in caso di sciopero o impedendo di inoltrare le richieste di rimborso attraverso il sito ufficiale), invitiamo gli utenti a scegliere con attenzione il vettore al momento dell’acquisto del biglietto, verificando la regolarità dei voli  e soprattutto comparando con la massima cura il prezzo finale – quindi comprensivo di tutti i servizi “extra” - dei voli Ryanair con quelli applicati dalle altre compagnie aeree.





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori