Al pronto soccorso arriva il codice lilla per i pazienti con disturbi alimentari

03/09/2018


cure_salute.jpg

Il Ministero della Salute ha avviato un Tavolo di lavoro finalizzato ad aiutare gli operatori sanitari ad accogliere al pronto soccorso i pazienti affetti da disturbi alimentari.  

Il programma, studiato per affrontare un fenomeno sempre più diffuso, prevede l’elaborazione delle “Raccomandazioni per interventi in pronto soccorso per un Codice Lilla” e le “Raccomandazioni per i familiari”, fortemente richieste sia dagli operatori sanitari che dalle Associazioni dei parenti. Entrambi hanno espressamente rivelato di aver bisogno di strumenti pratici per sostenere e aiutare chi soffre di queste patologie e per prevenirne lo sviluppo.

I disturbi del comportamento alimentare (DCA) o disturbi dell’alimentazione più conosciuti sono l’anoressia e la bulimia ma rientrano nella categoria anche patologie meno note, come l’ortoressia (cioè l’attenzione ossessiva alla scelta del cibo e al calcolo delle calorie) o il disturbo da alimentazione incontrollata.





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori