L’ASFI denuncia la preoccupante crescita degli integratori venduti come medicinali

13/09/2018


pillole(7).jpg

L’Associazione Scientifica Farmacisti Italiani (ASFI) ha lanciato l’allarme sulla confusione e il disorientamento provocato dalla preoccupante crescita delle vendite di integratori nutraceutici, in alcuni casi prescritti con ricetta medica come rimedi per patologie acute e/o croniche, invece dei comuni medicinali autorizzati.

Secondo l’Associazione tali integratori si presentano in forma di capsule, compresse, bustine, gocce, sciroppi, fiale da bere, utilizzando forme di confezionamento tipiche dei medicinali, racchiusi in scatole che contengono un foglietto illustrativo graficamente molto simile a quello che è presente nelle confezioni dei farmaci.

Gli integratori alimentari e i nutraceutici, però, per legge non possono vantare proprietà terapeutiche.





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori