Fake news: nessun aumento sul costo dei sacchetti biodegradabili

27/09/2018


eco_shopper.jpg

Alcuni quotidiani nei giorni scorsi hanno stimato l’impatto economico annuo dei sacchetti biodegradabili e compostabili – il cui utilizzo è obbligatorio per gli acquisti nei reparti ortofrutta, gastronomia, macelleria, pescheria e panetteria da gennaio 2018 - sulla spesa di una famiglia, considerando un aumento del costo dei bioshopper dagli iniziali 1-2 centesimi a circa 10 centesimi di Euro.

La notizia, però, non risulta fondata, poiché chiunque si rechi in un supermercato può facilmente constatare sullo scontrino che il prezzo dei sacchetti si attesta sempre , a seconda del punto vendita, su 1-2 centesimi.

E’ importante non fare confusione tra i sacchetti che vengono utilizzati per pesare frutta, verdura e altri prodotti alimentari e le buste biodegradabili che il cliente può acquistare direttamente alla cassa per il trasporto dei prodotti appena acquistati e il cui costo è effettivamente di circa 8-10 centesimi di Euro.





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori