Nuove regole per lo svolgimento della prova pratica per la patente della moto.

17/10/2018


news(13).jpg

Il Decreto del Ministero dei Trasporti del 26 settembre 2018 ha introdotto una nuova disciplina che regola le prove di valutazione delle capacità e dei comportamenti per il conseguimento delle patenti di guida della categoria A1, A2 e A.

Le norme sono state pensate non solo con l’obiettivo di elevare il livello di sicurezza dei motociclisti, ma anche al fine di adeguare l’esame pratico per il conseguimento della patente alla Direttiva Europea del 2013.

La nuova Direttiva ha, infatti, fissato regole specifiche per effettuare le prove d’esame: la prima prova (slalom a bassa velocità, seguito dalla curva ampia e dal passaggio in corridoio di 1,3 metri), ad esempio dovrà essere effettuata dal candidato nel tempo minimo di 15 secondi. Durante la seconda prova dell’esame pratico (superamento di uno slalom con successivo aggiramento di un ostacolo e frenata d’emergenza) la velocità minima da tenere è aumentata a 50 km/h (contro i 30 km/h precedenti) in un tempo massimo di 25 secondi.

Infine, il Decreto disciplina anche il tipo di abbigliamento tecnico che il candidato deve indossare: durante l’esecuzione delle prove è necessario indossare casco integrale, guanti, giacca con protezione dei gomiti e delle spalle, scarpe chiuse, pantaloni lunghi, protezioni alle ginocchia e paraschiena.





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori