La convenzione Telepass per i pendolari è scaduta il 31 dicembre 2017 e non è ancora stata rinnovata.

25/10/2018


autostrada(1).jpg

Nel 2014 Telepass ha istituito un’agevolazione che prevedeva il 20% di sconto sui pedaggi per i pendolari in possesso di determinati requisiti che ogni giorno devono percorrere tratti di strada di competenza di Autostrade per l’Italia s.p.a. .

Gli sconti sono stati rinnovati periodicamente fino allo scorso anno: l’ultima proroga è scaduta il 31 dicembre 2017.  

Ai pendolari che usufruivano dello sconto non è stato inviato alcun avviso per comunicare che il costo dei pedaggi, dal 1 gennaio 2018, sarebbe tornato alla tariffazione normale. Gli utenti che hanno scritto alla società chiedendo delucidazioni hanno ricevuto una risposta telegrafica in cui Telepass ha precisato di non aver ricevuto comunicazioni dal Ministero delle Infrastrutture su un’ulteriore proroga dell’agevolazione e che per questo l’attivazione degli sconti è stata sospesa, almeno fino a nuove comunicazioni da parte del Ministero stesso.

Molti pendolari si sono rivolti a Federconsumatori per denunciare i costi onerosi da sostenere per raggiungere il luogo di lavoro e per portare all’attenzione dell’opinione pubblica un’ingiustizia che riguarda molti cittadini.

L’agevolazione aiutava economicamente i pendolari, categoria sempre più penalizzata in molti settori, da quello ferroviario a quello autostradale. La nostra Associazione ha quindi inviato una richiesta di incontro al Ministero competente al fine di discutere della proroga degli sconti per il 2019





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori