L’inflazione all’1,6% implica aumenti di 474 euro annui a famiglia

14/12/2018


news(18).jpg

L’Istat ha diffuso oggi i dati sull’inflazione, che resta stabile all’1,6%. Una percentuale, questa, che implica aggravi annui di 474 euro a famiglia su base annua.

Gli aumenti risultano ancora più gravosi per i bilanci dei cittadini se si considera che in questo periodo si fanno i conti con i pagamenti la cui scadenza coincide con la fine dell’anno nonché con le spese connesse alle festività: gli utenti utilizzeranno la quasi totalità delle tredicesime – circa il 90% - per pagare rate, mutui, bollette, tasse e visite mediche e secondo le rilevazioni dell’O.N.F.  – Osservatorio Nazionale Federconsumatori la spesa di ogni famiglia per i regali di Natale si attesterà sui 132 Euro.

 

A tale proposito è necessario specificare che negli ultimi anni l’incremento dei costi di tasse, utenze e servizi ha portato all’aumento della spesa media delle famiglie nonostante il progressivo calo dei consumi e che persiste comunque un divario notevole tra l’impennata dei prezzi e la insufficiente crescita dei redditi medi. Questa situazione, naturalmente, penalizza soprattutto i cittadini con redditi medio- bassi





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori