Ricerca Eurispes: gli italiani consumano cibi privi di glutine, di lattosio o di lievito anche in assenza di allergie o intolleranze. 

21/02/2019


cestino spesa(3).jpg

L’ultima ricerca Eurispes sulle scelte alimentari degli italiani ha fatto emergere una crescente propensione all’acquisto di alimenti privi di glutine, senza lattosio o senza lievito anche in assenza di specifiche intolleranze o allergie. 
Il 26% degli intervistati dichiara di consumare cibi senza lattosio (gli intolleranti sono solo l’8,5%), il 19,3% prodotti senza glutine (la percentuale di intolleranti è del 6,4%) e il 18,6% alimenti senza lievito (gli intolleranti si fermano al 5%).  
Gli esperti comunque ribadiscono che non sempre questa scelta è positiva per la salute. Anzi, in alcune circostanze può risultare controproducente: ad esempio l’eliminazione del glutine dalla propria dieta senza precise indicazioni mediche rischia di portare ad un’alimentazione sbilanciata, eccessivamente basata su prodotti industriali e ricchi di additivi nonché di rendere più difficile, in prospettiva, la eventuale  diagnosi di celiachia.
 





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori