Supplemento neonati sui voli Ryanair: 25 euro a tratta in più per i bambini al di sotto dei due anni. 

23/04/2019


aereo_in_volo(1).jpg

L’ultima novità introdotta di Ryanair in materia di sovrapprezzi sui biglietti è il cosiddetto “supplemento neonati”, cioè un extra di 25 euro a tratta per bambini al di sotto dei due anni. Il balzello appare del tutto ingiustificato, soprattutto se si pensa che i bambini devono viaggiare in braccio ai genitori con una cintura apposita fornita dal personale di bordo: in sostanza il cliente deve pagare di più senza ricevere alcun servizio aggiuntivo. 
L’applicazione del balzello, inoltre, non avviene in modo del tutto trasparente, poiché viene evidenziata chiaramente solo nell’ultima fase di prenotazione: si tratta certo di una condotta lecita, che tuttavia appare quantomeno discutibile sotto il profilo della trasparenza e dell’attenzione al cliente, poiché un utente distratto o semplicemente non molto abituato alle prenotazioni online potrebbe non rendersi conto del sovrapprezzo. 
E’ quindi fondamentale prestare la massima attenzione al momento della scelta della compagnia con cui viaggiare, confrontando scrupolosamente e nel dettaglio i prezzi finali applicati. 
 





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori