Il Consiglio dei Ministri approva la legge Salvamare

24/04/2019


barche.jpg

Secondo le stime dell’Onu, oltre otto milioni di tonnellate di plastica ogni anno inquinano mari e oceani.

L’inquinamento da plastica è diventato un drammatico problema su scala mondiale: la tutela del mare e di tutte le specie animali (tartarughe, uccelli marini, delfini, balene ecc) costituisce un’emergenza da affrontare quanto prima, in modo da limitare i danni che già si sono verificati.

Nei giorni scorsi è stato approvato dal Consiglio dei Ministri il disegno di legge “Salvamare”, grazie al quale i pescatori potranno raccogliere e portare a terra, in appositi punti di raccolta, la plastica finita accidentalmente nelle reti: fino a questo momento i pescatori sono stati invece costretti a rigettare in mare i materiali stessi, per non incappare nel reato di trasporto illecito di rifiuti e a pagarne lo smaltimento.

I pescatori che effettueranno il recupero delle materie plastiche riceveranno inoltre un certificato ambientale e la loro filiera di pescato sarà adeguatamente riconoscibile e riconosciuta.

La norma sarà discussa in aula alla Camera nel mese di giugno.





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori