Segnalazione Federconsumatori su app Eni

15/05/2019


Numerosi utenti in possesso di dispositivi che utilizzano il sistema operativo Android hanno segnalato alla nostra Associazione di aver riscontrato problemi con la società Eni gas e luce S.p.A. nella procedura di accesso al dettaglio della propria fattura, tramite l’App Eni gas e luce, applicazione creata per consentire ai clienti di usufruire su smartphone e tablet dei servizi online della Società.

Infatti, per visualizzare l’archivio delle fatture e quelle successivamente emesse, l’App Eni richiede mediante una notifica, l’autorizzazione ad accedere ai contenuti multimediali e ai file del dispositivo dell’utente.

Se l’utente nega il consenso ad accedere genericamente ai propri dati personali, non potrà visionare il dettaglio della fattura.

La Federconsumatori ha pertanto segnalato al Garante della Protezione dei Dati Personali la condotta lesiva dei diritti degli utenti, addebitabile tanto a Eni gas e luce quanto alla società che detiene la piattaforma Android e cioè Google Italy S.r.l., chiedendo un intervento di verifica per impedire la reiterazione della condotta scorretta della Società.

Il Garante della Privacy, dando riscontro alle nostre richieste, ha intimato a Google di far pervenire informazioni e ulteriori elementi per giustificare la suddetta condotta.

Attendiamo ora gli sviluppi del procedimento sperando di ottenere finalmente una soluzione positiva per gli utenti coinvolti.





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori