La dipendenza da videogiochi inserita nell'elenco delle malattie dell’OMS

04/06/2019


videogioco.jpg

Il “Gaming Disorder” (dipendenza da videogames) è stato inserito ufficialmente nell’International Statistical Classification of Diseases and Related Health Problems. Il nuovo testo, in vigore dal 1° gennaio 2022, contiene definizioni e codici per più di 55 mila malattie e condizioni patologiche e viene utilizzato diagnosi e classificazioni in tutto il mondo.

Il “Gaming disorder” è definito come "una serie di comportamenti persistenti o ricorrenti legati al gioco, sia online che offline, manifestati da: un mancato controllo sul gioco; una sempre maggiore priorità data al gioco, al punto che questo diventa più importante delle attività quotidiane e sugli interessi della vita; una continua escalation del gaming nonostante conseguenze negative personali, familiari, sociali, educazionali, occupazionali o in altre aree importanti". Per essere considerato patologico secondo l’OMS il comportamento deve essere reiterato per 12 mesi.





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori