MSC Crociere modifica itinerario della nave Armonia dopo il divieto di viaggio dagli USA a Cuba imposto dall’amministrazione Trump

19/07/2019


barca carta.jpg

Il 5 giugno scorso è entrato in vigore divieto di viaggio dagli USA a Cuba imposto alle navi da crociera dall’amministrazione Trump. In seguito al provvedimento, la Msc Crociere è stata costretta a modificare l’itinerario di viaggio della nave Msc Armonia, il cui percorso prevedeva appunto uno scalo a L'Avana che è stato invece sostituito da Cozumel, Costa Maya (entrambi in Messico), George Town (Isole Cayman) o Key West (Florida).

I passeggeri attualmente in viaggio e i tour operator sono stati informati della variazione. Per ciascuna cabina la compagnia ha riconosciuto un credito di bordo di 400 dollari: qualora il cliente non utilizzi completamente la somma, la differenza verrà rimborsata al termine della vacanza. Nel caso in cui siano state acquistate escursioni a terra a L'Avana, gli importi corrisposti a tale titolo verranno automaticamente riaccreditati sul conto di bordo del passeggero.

A chi, invece, ha prenotato una delle prossime crociere sulla MSC Armonia viene offerta la possibilità di cambiare nave e itinerario senza spese di cancellazione. Le somme già versate verranno trasferite sulla nuova prenotazione.

A tale proposito è opportuno precisare che nei casi in cui la variazione dell’itinerario sia provocata da cause di forza maggiore, la normativa vigente esonera l'organizzatore e l'intermediario da qualsiasi responsabilità, quindi non è possibile avanzare richieste di risarcimento. Gli utenti coinvolti possono però procedere al recesso dal contratto o, in alternativa, accettare le altre opzioni di viaggio proposte da Msc.

Per maggiori informazioni e ulteriori chiarimenti è possibile mettersi in contatto con lo Sportello SOS Turista Federconsumatori chiamando il numero 059.251108 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.30.





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori