Multa a TripAdvisor per pubblicazione di recensioni false. Consigli utili per riconoscere le opinioni attendibili.

24/07/2019


viaggio.jpg

Tra i numerosi portali che raccolgono recensioni su hotel, ristoranti e altre strutture recettive il sito TripAdvisor è sicuramente quello che gode di maggiore diffusione e popolarità. Numerosi utenti si affidano alle opinioni riportate sul portale per scegliere luoghi in cui mangiare, dormire e trascorrere il proprio tempo libero. Se da una parte l’esistenza di un sito su cui consultare il parere di chi ha già testato un servizio di cui si ha intenzione di usufruire risulta rassicurante, dall’altra si pone il problema fondamentale dell’attendibilità dei contenuti. La questione ha assunto una rilevanza tale da arrivare fino all’Antitrust, che qualche anno fa ha emesso una sanzione di 500mila euro proprio nei confronti di TripAdvisor, ritenendo il portale responsabile della pubblicazione di recensioni false e dell’inserimento sul sito stesso di claim fuorvianti finalizzatl a condizionare la percezione dei consumatori proprio sull’attendibilità delle opinioni. Nei giorni scorsi le rilevazioni dell’Authority sono state confermate dal Consiglio di Stato, che ha però ridimensionato la multa a 100mila euro.

Di seguito riportiamo alcune indicazioni utili a distinguere, almeno a grandi linee, le recensioni false da quelle autentiche.

Per valutare l’attendibilità del punteggio medio ottenuto da una struttura è importante verificare ci sono il numero di recensioni (maggiore è il numero di recensioni, più è probabile che il punteggio medio sia verosimile) e la data delle opinioni (se da molto tempo nessun utente esprime lamentele è sicuramente buon segno) ed è altrettanto utile dare uno sguardo alle foto scattate dai recensori e consultare, se possibile, la sezione “domande e risposte” del sito per ulteriori informazioni.

Una singola recensione può essere non autentica se:

- L’account da cui è stata inserita è stato creato solo pochi minuti prima e ha scritto molte altre recensioni in un periodo molto breve o, viceversa, non ne ha registrate altre;

- Riporta fin troppi dettagli e le immagini pubblicate sono professionali e/o estrapolate da altri sti web;

- Si differenzia eccessivamente rispetto alla media delle altre recensioni relative alla medesima struttura;

- La valutazione è totalmente ed assolutamente negativa (magari accompagnata da indicazioni su strutture concorrenti) o al contrario risulta eccessivamente entusiastica.





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori