Roaming marittimo: AGCM apre un’istruttoria nei confronti di TIM, Vodafone e Wind per presunta condotta scorretta.

05/12/2019


phone2(6).jpg

L’Antitrust ha annunciato l’apertura di un’istruttoria nei confronti di Telecom Italia, Vodafone e Wind per presunta condotta scorretta in merito al roaming marittimo, i cui costi sarebbero stati addebitati agli utenti senza che questi richiedessero il servizio e senza darne preventiva informazione ai clienti stessi. 


A tale proposito, in attesa che l’AGCM compia i necessari accertamenti, è utile ricordare che: 


-    E’ necessario prestare la massima attenzione nell’utilizzo dei dispositivi mobili durante i viaggi in nave. Anche se apparentemente inattivi, gli smartphone possono scaricare aggiornamenti e altri dati, consumando un notevole volume di traffico. Considerando che quando ci si trova in mare scattano costosi collegamenti satellitari, si rischia in questo modo di consumare il credito telefonico in pochissimo tempo. 
-    Il gestore ha l’obbligo di informare tempestivamente il cliente via sms in merito alle tariffe in vigore per traffico Internet e telefonate: in caso contrario l’utente ha la possibilità di ottenere il rimborso dell’importo addebitato a titolo di roaming. 
-    Nel caso in cui il consumo di dati superi la soglia di 50 Euro deve scattare il blocco del servizio: qualora ciò non accada, è possibile chiedere il rimborso della differenza. 
-    E’ bene disattivare il traffico dati prima di un viaggio in nave e limitare le telefonate allo stretto indispensabile. 
-    Spesso gli operatori mettono a disposizione dei clienti offerte e pacchetti con validità limitata nel tempo studiati proprio per situazioni di questo tipo quindi, nel caso in cui si ritenga necessario, è possibile verificare la possibilità di attivare un piano tariffario dedicato. 


Per maggiori informazioni e per valutare la correttezza degli addebiti nonché per eventuali richieste di rimborso, gli utenti possono rivolgersi agli sportelli Federconsumatori presenti sull’intero territorio nazionale.





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori