AGCom diffida gli operatori telefonici: i prelievi sulle ricariche da 5 e 10 euro sono illeciti!

20/12/2019


smartphone mani.jpg

All’inizio di novembre la Federconsumatori ha trasmesso una segnalazione all’Antitrust e ad AGCom relativamente al prelievo applicato da diverse compagnie telefoniche sulle ricariche da 5 e 10 euro, per le quali dall’importo corrisposto dall’acquirente viene scalato 1 euro per l’attivazione di servizi extra (come giga di navigazione o minuti di conversazione supplementari rispetto a quelli previsti dal piano tariffario). Proprio in seguito a questa segnalazione AGCom si è pronunciata sulla questione, ingiungendo a Tim, Vodafone e WindTre di interrompere la condotta entro 30 giorni. L’Autorità, confermando quanto rilevato dall’Associazione, ha sancito la scorrettezza di questa prassi, che tra l’altro viene messa in atto per i tagli di ricarica più acquistati dai soggetti economicamente più vulnerabili.





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori