La Farnesina raccomanda di non recarsi nell’epicentro dell’epidemia in Cina. Gli utenti che vogliano rinunciare al viaggio possono contattare i tour operator per concordare una soluzione alternativa. 

30/01/2020


termometro pasticche.jpg

Resta alta la preoccupazione per la diffusione di una patologia polmonare in Cina, dove si stanno registrando numerosi casi, purtroppo anche letali, di contagio da coronavirus. Nonostante le numerose richieste, il Ministero degli Esteri non ha disposto lo sconsiglio ma è stata tuttavia promulgata dalla Farnesina una raccomandazione ad “evitare tutti i viaggi nella provincia dell’Hubei”, quindi nella zona da cui è partita l’epidemia e in cui sono stati individuati la maggior parte dei contagi.

Le notizie sulla situazione in Cina stanno portando molti utenti che hanno programmato un soggiorno nel Paese in queste settimane a rinunciare al viaggio o comunque a prendere concretamente in considerazione la possibilità di non partire.

Il diritto al rimborso è previsto solo nel caso in cui venga emesso disponga lo sconsiglio, però la raccomandazione del Ministero degli Esteri costituisce comunque un possibile elemento utile a coloro i quali vogliano individuare una soluzione alternativa. Gli utenti coinvolti possono mettersi quindi in contatto con il tour operator di riferimento al fine di discutere la possibilità di ottenere almeno un buono valido per altra data o per diversa destinazione.

Le sedi Federconsumatori e lo sportello SOS Turista (raggiungibile dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 al numero 059.251108 o all’indirizzo mail info@sosvacanze.it) restano comunque a disposizione degli utenti per ulteriori informazioni.





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori