TIM introduce un costo mensile di 1,99 euro per i piani base a consumo

31/01/2020


uomo con cel.jpg

Tra poco meno di un mese ad alcuni piani base a consumo TIM verrà applicato un costo mensile di 1,99 euro. Ad annunciarlo è stata la stessa azienda, che ha specificato che la rimodulazione interesserà i piani a consumo su cui non siano attivi “pacchetti” con minuti di conversazione o giga di navigazione. L’operatore ha inoltre dedicato offerte ad hoc ai clienti coinvolti per l’attivazione sulle linee di offerte che consentano di evitare il costo mensile del semplice piano base. Gli utenti possono contattare il numero gratuito 409168, rivolgersi al Servizio Clienti al numero 119 oppure accedere al sito web dell’azienda per maggiori dettagli. Inoltre già in questi giorni i clienti stanno ricevendo sms informativi sulla variazione, che diventerà operativa a partire dal 27 febbraio prossimo.

E’ opportuno rammentare che la rimodulazione costituisce una modifica unilaterale del contratto e, in quanto tale, dà diritto al cliente di recedere senza costi dal contratto entro 30 giorni dalla ricezione della comunicazione. Coloro i quali vogliano esercitare tale diritto in seguito all’invio dell’informativa da parte di TIM possono compilare online il “Modulo di richiesta cessazione ed autocertificazione di possesso linea” oppure scaricare il documento e trasmetterlo, dopo averlo compilato, all’indirizzo indicato sul modulo stesso. E’ anche possibile inviare il documento tramite PEC all’indirizzo recesso_linee_mobili@pec.telecomitalia.it o rivolgersi ad un punto vendita TIM o ancora al 119.





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori