Antitrust multa le compagnie telefoniche per aver “fatto cartello” ripristinando la bolletta mensile dopo il periodo di fatturazione a 28 giorni. 

05/02/2020


tel rosa rosso.jpg

L’Antitrust nei giorni scorsi ha sanzionato Tim, Vodafone, Fastweb e Wind Tre nell’ambito della ormai celeberrima vicenda della fatturazione a 28 giorni. Questa volta a finire nel mirino dell’Authority sono state le modalità con cui le compagnie hanno ripristinato la cadenza mensile delle bollette: l’AGCM ha riscontrato l’attuazione da parte dei gestori di un’intesa anticoncorrenziale, che si è tradotta in un uniforme aumento delle tariffe a tutto svantaggio degli utenti.  

La sanzione ammonta a 228 milioni di euro complessivi e si aggiunge agli altri provvedimenti e sentenze emessi nell’ambito di una questione ancora irrisolta. La vicenda della fatturazione a 28 giorni si trascina dal 2016 e da tempo gli utenti attendono invano che le compagnie telefoniche eroghino i rimborsi per i giorni illegittimamente erosi.

Per qualsiasi richiesta di informazione o assistenza, è possibile contattare le sedi Federconsumatori presenti su tutto il territorio nazionale.





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori