Easyjet e Italo rifiutano i rimborsi e le modifiche delle prenotazioni violando i diritti degli utenti.

12/03/2020


tab partenze.jpg

Numerosi utenti stanno contattando le sedi Federconsumatori riferendo il rifiuto da parte di Easyjet e Italo di rimborsare o almeno convertire in voucher utilizzabili entro un anno i titoli di viaggio acquistati per questo periodo di emergenza e che invece, proprio a causa dell’epidemia da coronavirus e delle stringenti limitazioni alla circolazione delle persone, si sono rivelati inutilizzabili.
A tale proposito è opportuno ricordare che il decreto 2 marzo 2020 ha introdotto specifiche misure a tutela di chi abbia acquistato biglietti e pacchetti di viaggio con partenza fino al 3 aprile ora non fruibili: i due vettori, pertanto, stanno violando la legge e i diritti degli utenti.
Agenzie, vettori e tour operator devono garantire agli utenti coinvolti una soluzione alternativa. Resta poi facoltà delle singole aziende e società scegliere quale proposta offrire al cliente il rimborso, l’emissione di un voucher utilizzabile entro un anno o un pacchetto di viaggio di valore pari o superiore rispetto a quello acquistato.
Federconsumatori sta valutando la possibilità di agire, nelle sedi opportune, contro gli operatori che vìolino le disposizioni vigenti. Nel frattempo coloro i quali si trovino nella situazione appena descritta possono inviare un reclamo scritto all’azienda con raccomandata a/r o tramite PEC ad altro indirizzo PEC (allegando il titolo di viaggio e chiedendo appunto la restituzione della somma pagata o comunque una soluzione alternativa) e, in caso di difficoltà, segnalare il problema ad una delle nostre sedi presenti su tutto il territorio nazionale.





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori