Coronavirus: come trattare le superfici e disinfettarle

09/04/2020


pulizie.jpg

Per limitare la diffusione e il contagio del covid-19, misure sempre più restrittive sono state applicate a livello generale, ma altrettanto importante è il rispetto di tutte le norme igieniche previste, tra cui il lavaggio delle mani, l’utilizzo di gel disinfettanti e il rispetto di una corretta igiene degli ambienti casalinghi.

Gli esperti informano che il virus può sopravvivere, per qualche ora o per qualche giorno, su alcune superfici, qualora queste ultime non vengono trattate adeguatamente con disinfettanti a base di cloro e alcol. Dunque, a casa, oltre al rispetto delle norme igieniche, è bene pulire e disinfettare, le superfici, soprattutto quelle che sono più soggette alla contaminazione.

Sapone e acqua

Il lavaggio con acqua e sapone può risultare efficace, ma strofinando energicamente la superficie dell’oggetto. Per asciugare è meglio usare un tovaglioli di carta per poi gettarli dopo l’utilizzo. In alternativa l’oggetto può essere lasciato in una ciotola di acqua insaponata per un po’ per distruggere eventuali particelle di virus che potrebbero essere sopravvissute.

Candeggina

Il Centers for Disease Control and Prevention raccomanda una soluzione di candeggina diluita (4 cucchiaini di candeggina per 1 litro di acqua) per la disinfezione da virus (non mescolare mai la candeggina con ammoniaca o altro, ad eccezione dell’acqua). Prima di utilizzare la soluzione ottenuta e lasciarla riposare per 10 minuti, pulire sempre la superficie con acqua e detergente. Non conservare la soluzione ottenuta per più di un giorno perché la candeggina degraderà alcuni contenitori di plastica. La candeggina può corrodere il metallo nel tempo, quindi si raccomanda di non pulire i rubinetti e i prodotti in acciaio inossidabile con questo prodotto. Poiché la candeggina continua la sua azione anche molto dopo che è stata passata è, quindi, necessario sciacquare le superfici con acqua dopo la disinfezione per evitare scolorimenti o danni alla superficie. È consigliabile indossare sempre i guanti quando viene impiegata tale miscela.

 

Alcool isopropilico

Le soluzioni alcoliche con almeno il 70 percento di alcol sono efficaci contro il coronavirus su superfici dure. Innanzitutto, è necessario pulire la superficie con acqua e detergente. Applicare la soluzione alcolica (non diluirla) e lasciarla sulla superficie per almeno 30 secondi per disinfettare. L’alcool è generalmente sicuro per tutte le superfici ma può scolorire alcune materie plastiche.

Acqua ossigenata (Perossido di idrogeno)

L’acqua ossigenata (3 percento) dovrebbe abbattere il coronavirus in pochi minuti. È necessario versarlo, non diluito, in un flacone spray e spruzzalo sulla superficie da pulire e lasciarlo agire. Il perossido di idrogeno non è corrosivo, quindi va bene usarlo su superfici metalliche. Ma simile alla candeggina, può scolorire i tessuti se accidentalmente viene a contatto con i tuoi vestiti





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori