Necessario un potenziamento del trasporto pubblico per la fase 2

23/04/2020


passeggeri mezzi pubblici.jpg

Molte sono le azioni che il Governo dovrà definire, in ogni settore, per la fase 2 relativa al Covid-19, che partirà dal 4 maggio 2020, per evitare di vanificare gli sforzi compiuti finora da tutti i cittadini.

In questo contesto risulta fondamentale e prioritario affrontare con urgenza la questione del trasporto pubblico. Infatti, in molte città, gli affollamenti sui mezzi pubblici sono all’ordine del giorno. Pertanto è opportuno che il Governo e le amministrazioni locali provvedano a predisporre mezzi, risorse e personale adeguato per far fronte alla progressiva riapertura, garantendo una puntuale ed accurata sanificazione dei trasporti e una maggiore frequenza degli stessi, poiché l’utilizzo dei mezzi privati dalla maggior parte dei cittadini porterebbe ad un aumento del traffico e ad una scarsità di parcheggi.

In merito, però, alcune tra le associazioni maggiormente rappresentative in questo campo affermano che non sarà semplice realizzare quanto auspicato, moltiplicando le frequenze, dal momento che mancano i mezzi, il personale e la capacità delle reti.





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori