Nuove norme di contenimento del batterio Xylella approvate dalla Commissione UE

18/08/2020


foresta plu.jpg

La Commissione Europa ha approvato nuove norme contro la Xylella fastidiosa. Per contrastare la diffusione nel territorio europeo, le nuove disposizioni includono l’istituzione di un’area delimitata, misure per l’eradicazione del batterio e di contenimento.

In tal modo, le Autorità sono tenute a far delimitare l’area in cui è presente il batterio che dovrebbe consistere in una “zona infetta” con un raggio di almeno 50 m intorno alla pianta interessata e una “zona cuscinetto”.

All’interno della zona infetta devono essere eliminate tutte le piante infette o sintomatiche, insieme a quelle che appartengono alla stessa specie, indipendentemente dal loro stato di salute.

In alcune zone d’Europa, l’eradicazione del batterio non è risultata possibile. Questi includono il Salento in Italia, la Corsica in Francia e le Baleari in Spagna. Queste regioni, quindi, dovrebbero dare la priorità alle misure di contenimento.





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori