Nuovo tentativo di phishing online tramite il sito della Polizia

19/08/2020


tablet google(1).jpg

Il Commissariato di Polizia Postale segnala tramite i propri canali social un nuovo tentativo di furto di dati sensibili via web (phishing).

La segnalazione riguarda l’apertura di alcune finestre durante la navigazione online con una schermata riproducente il sito della Polizia di Stato, nella quale l’utente viene avvisato di avere 12 ore per pagare una multa di 610 euro per evitare l’arresto per aver visitato siti pedopornografici. Nella pagina, inoltre, si trova una sezione in cui inserire i propri dati anagrafici e quelli della carta di credito, dalla quale i criminali preleveranno illegittimamente la somma richiesta. Le Forze di Polizia per riscuotere le sanzioni pecuniarie o altri pagamenti si avvalgono dei comuni sistemi di riscossione. Qualora foste vittime di questo tentativo di truffa è opportuno spegnere il pc e alla riaccensione eseguire una scansione antivirus.

 





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori