A partire da gennaio 2021 su tutti i numeri Wind Tre verranno bloccati in automatico i servizi a sovrapprezzo

21/12/2020


cel mani donna(1).jpg

Come già preannunciato nelle scorse settimane, a partire dal 2021 a tutte le numerazioni telefoniche Wind Tre verrà applicato di default il blocco dei servizi a sovrapprezzo. Dal 18 gennaio in poi quindi le utenze business e consumer potranno beneficiare automaticamente e a titolo gratuito di uno strumento di tutela in più a fronte della possibile attivazione indesiderata dei servizi a valore aggiunto (i cosiddetti VAS), che spesso si traduce per gli utenti nell’applicazione di addebiti non richiesti. Nel caso in cui l’utente non intenda usufruire del blocco potrà comunicare la propria decisione direttamente al gestore e potrà comunque disdire l’opzione in qualsiasi momento, anche successivamente all’entrata in vigore del blocco stesso. Wind sta quindi introducendo un servizio che allinea con quanto previsto da una delibera AGCom posta in consultazione pubblica nei mesi scorsi anche in seguito alle criticità sollevate da Federconsumatori e in relazione alla quale la nostra Associazione ha condiviso con l’Authority la necessità di bloccare in automatico i servizi premium per scongiurare qualsiasi rischio di attivazione inconsapevole.

In base alla delibera anche gli altri gestori dovranno seguire la stessa strada, in modo da operare un significativo cambiamento in un mercato in cui il rischio di attivazioni non richieste è ancora molto alto ma che grazie a questo provvedimento sarà se non del tutto scongiurato quantomeno ridotto al minimo.

A tale proposito è opportuno ricordare che il problema delle attivazioni di servizi indesiderati è ancora estremamente diffuso, quindi è opportuno prestare sempre la massima attenzione nella navigazione su internet – poiché spesso per attivare i servizi a sovrapprezzo è sufficiente cliccare involontariamente su una minuscola casella di spunta o su una pagina in trasparenza – e procedere all’annullamento del servizio non appena si riscontri l’errore.





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori