Bonus Mobilità: ancora problemi sul portale dedicato all’invio delle richieste di rimborso

22/01/2021


donna bici tramonto(1).jpg

All’inizio di novembre 2020 è scattato il cosiddetto clickday per il Bonus Mobilità, il giorno in cui è stato aperto il portale dedicato alle richieste di rimborso per l’acquisto biciclette, monopattini, segway, hoverboard e servizi per la mobilità condivisa. Non tutti, però, sono riusciti ad accedere all’agevolazione, poiché sul sito si sono registrati disservizi, malfunzionamenti, blocchi e code interminabili. Una volta chiusa questo primo step, è stata avviata nei giorni scorsi una nuova fase del Bonus, in cui si stanno però verificando pressoché i medesimi problemi sorti nel periodo iniziale. Anche stavolta le code virtuali sono così prolungate da impedire, almeno ad un numero consistente di utenti, l’invio della richiesta.

L’episodio del Bonus Mobilità non costituisce l’unico caso critico nei servizi digitali della Pubblica Amministrazione: in tempi recenti si sono anzi susseguiti numerosi blackout, ad esempio il crash del sito INPS o il blocco del cashback di Stato, che hanno di fatto impedito ai cittadini di usufruire dei vantaggi connessi ai servizi online.





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori