AGCom sanziona Tim e Vodafone

21/01/2021


cel grigio apple.jpg

A gennaio 2020 TIM ha comunicato a molti clienti l’applicazione, a partire dal mese di febbraio, di un canone fisso mensile di 1,99 euro per alcuni piani tariffari di telefonia mobile a consumo. La variazione è stata ritenuta da AGCom eccessivamente rilevante per poter essere ritenuta come una semplice variazione unilaterale del contratto, poiché ha di fatto impedito agli utenti coinvolti di utilizzare la tariffa prevista dal piano in fase di sottoscrizione degli abbonamenti. Inoltre la proposta di modifica del piano tariffario proposta da TIM ai clienti per evitare l’applicazione del costo fisso mensile ha stravolto il contratto originario, implicando nuovi obblighi: l’Autorità ha pertanto emesso una sanzione di 928mila euro nei confronti della società proprio in relazione alla modifica attuata da un anno a questa parte.

AGCom ha poi sanzionato anche Vodafone per oltre 770mila euro relativamente all’offerta Internet Unlimited, pubblicizzata come formula “tutto incluso” sebbene in realtà comprenda oneri economici non dettagliatamente indicati nel prospetto informativo. A tale proposito l’Autorità ha ritenuto opportuno multare la società proprio in merito alle carenze informative e alla scarsa trasparenza, che non hanno consentito agli utenti una esaustiva conoscenza delle informazioni contrattuali.





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori