In Francia diventa pienamente operativa la norma che concede un credito di imposta agli agricoltori che non utilizzino il glifosato

26/05/2021


campo con albero e nuvole.jpg

In Francia è stata approvata la concessione di un credito d’imposta agli agricoltori che decidano di non impiegare erbicidi a base di glifosato nelle proprie coltivazioni.

La misura è appena diventata pienamente operativa dopo la recentissima autorizzazione da parte della Commissione Europea ed è stata messa a punto al fine di sostenere, nel lungo periodo, le aziende che non utilizzino queste tipologie di pesticidi.

Il glifosato è il diserbante più diffuso al mondo ed è ritenuto pericoloso da molti esperti: sull’uomo la cancerogenicità non è stata ancora dimostrata con assoluta certezza, tuttavia lo IARC (l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro) lo considera comunque tra i "probabili cancerogeni".





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori