L’Antitrust avvia nuovo procedimento nei confronti di Autostrade per l’Italia

21/07/2021


autostrada linee colorated.jpg

L’Agcm ha nuovamente avviato un procedimento nei confronti di Autostrade per l’Italia S.p.A per inottemperanza agli impegni assunti dalla stessa società.

Infatti, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, nel mese di marzo 2021, aveva comminato una sanzione di 5 milioni di Euro alla società, per non aver provveduto a ridurre il costo del pedaggio e/o non aver adottato alcuna procedura per riconoscere agevolazioni tariffarie e rimborsi per le tratte autostradali nelle quali sono state riscontrate grosse criticità e ritardi a causa dei lavori straordinari per la messa in sicurezza delle infrastrutture. Le tratte in cui, a causa dei lavori, vi è stata una significativa riduzione delle corsie di marcia, specifiche limitazioni della velocità massima consentita che hanno portato a notevoli aumenti di tempo per la percorrenza sono: A/16 Napoli/Canosa, A/14 Bologna/Taranto, A/26 Genova Voltri-Gravellona Toce e, per le parti di sua competenza, A/7 Milano-Serravalle-Genova, A/10 Genova-Savona-Ventimiglia e A/12 Genova-Rosignano.   

Considerando che la società non ha cessato le condotte scorrette, non ha ridotto le tariffe sulle tratte  autostradali interessate dai lavori, né ha previsto rimborsi o agevolazioni, l’Antitrust ha così deciso di avviare un nuovo procedimento istruttorio.





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori