Nuovo rinvio dell’entrata in vigore dell’obbligo di etichettatura degli imballaggi

24/03/2022


frutta e verdura confezionata.jpg

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della legge di conversione del Decreto Milleproproghe è stato ulteriormente rinviata l’entrata in vigore dell’obbligo di utilizzare l’etichetta ambientale degli imballaggi.

Il provvedimento avrebbe dovuto diventare operativo a settembre 2020 ma ha già subìto tre rinvii, prima al 31 dicembre 2021 poi al 1 gennaio 2022 e ancora al 30 giugno 2022.

La normativa prevede che gli imballaggi dei prodotti confezionati riportino obbligatoriamente alcune informazioni:

  • Tipologia del contenitore (flacone, bottiglia, vaschetta, lattina ecc.)
  • Identificazione del materiale, codificato in base a quanto previsto dalla specifica normativa europea, eventualmente con un’integrazione grafica
  • Tipologia del materiale di riferimento, con indicazione sulla raccolta (differenziata o indifferenziata)

Tali disposizioni sono finalizzate a facilitare la raccolta, il riutilizzo, il recupero ed il riciclo delle confezioni e consentiranno inoltre al consumatore di essere informato sulla destinazione finale dei materiali che compongono gli imballaggi stessi.





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori