Indagine dell’Istituto Superiore di Sanità sul consumo di frutta e verdura in Italia: solo l’8% della popolazione raggiunge i livelli raccomandati

17/08/2022


frutta e verdura(3).jpg

L’Istituto Superiore di Sanità ha pubblicato i risultati delle ultime rilevazioni (2020-2021) sul consumo di frutta e verdura in Italia, da cui è emerso che solo l’8% della popolazione ne assume le cinque porzioni al giorno raccomandate dalle linee guida in materia di corretta alimentazione. Il 52% dei cittadini di età compresa tra i 18 e i 69 anni si limita a consumare una o due porzioni di frutta o verdura al giorno, il 38% arriva a tre o quattro porzioni e il 2% non ne assume affatto.

Dalle ultime indagini emerge che il consumo di frutta e verdura nelle quantità consigliate aumenta di pari passo con l’età e che è più frequente nelle donne nonché nei soggetti che godono di una buona condizione economica. Nelle regioni del Centro-Sud, inoltre, emerge un consumo mediamente minore rispetto al Nord Italia, con le sole eccezioni di Sardegna e Basilicata. I consumi più bassi si registrano in Calabria, Campania, Puglia e Molise.





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori