La Cassazione boccia i ricorsi di Fastweb e Vodafone sulla fatturazione a 28 giorni

06/09/2022


telefono vintage rosso.jpg

Sono stati bocciati dalla Cassazione i ricorsi di Fastweb e Vodafone sulla sentenza con cui il Consiglio di Stato aveva respinto l’appello delle compagnie telefoniche in merito alla decisione del Tar del Lazio di rigettare l’impugnazione della delibera AGCom per il ritorno alla fatturazione su base mensile per i servizi di telefonia.

I giudici hanno rilevato come nel periodo di fatturazione a 28 giorni sia stato riscontrato un aumento di circa l’8,6% sui soli contratti di linea fissa: una conseguenza fortemente penalizzante per i consumatori, che hanno quindi subìto, senza scampo, un consistente contraccolpo economico, a tutto vantaggio dei gestori. La condotta degli operatori telefonici è stata poco trasparente – proprio a causa della non immediata percezione degli aumenti da parte dell’utenza – e sleale, poiché ha indotto la clientela a sottovalutare l’entità del danno.





FEDERCONSUMATORI

Cookies Policy

Mappa  

Federconsumatori News percepisce esclusivamente i contributi pubblici all'editoria ai sensi del Decreto Legislativo del 15 maggio 2017, n. 70

a cura della Redazione della Federconsumatori
Direttore Responsabile Sabrina Soffientini
Responsabile di Redazione Tiziana Danese

Proprietà Federconsumatori Reg. Tribunale di Roma n. 10/2008 del 21/01/2008

Federconsumatori – Federazione Nazionale Consumatori e Utenti fa parte di CNCU, ECU, Consumers' Forum
Federconsumatori